Con comunicato stampa del 3 luglio l’Agenzia delle entrate rende nota la procedura semplificata per la registrazione dei contratti rinegoziati a causa dell’emergenza Covid -19.
A differenza degli aumenti di canone, che devono essere comunicati all’ente entro 20 giorni dalla sottoscrizione del contratto, non c’è l’obbligatorietà di comunicazione nel momento in cui il canone viene rimodulato ad una cifra inferiore.
Si rende comunque opportuna, a nostro avviso, la comunicazione, per evitare discordanze tra quanto presente nella banca dati dell’Agenzia delle Entrate e quanto riportato in fase di dichiarazione dei redditi.
E’ previsto inoltre l’invio telematico di tale comunicazione, tramite modello RLI, in sostituzione del modello 69.
Viene tuttavia stabilito un tempo transitorio in cui poter utilizzare entrambi i documenti.

 

Dal 1° settembre 2020, invece, per comunicare la rinegoziazione del canone dovrà essere utilizzato esclusivamente il modello RLI.

Copyright © 2020

Media Service Italia

SEO Torino & Web Design by Media Service Italia. Hosted by Media Hosting Italia