*Informazione rivolta a coloro che svolgono un’ attività economica in un locale commerciale, piano strada, con una ampiezza fino a 250 mq e stanno cercando la giusta strategia per non subire ulteriori danni economici derivanti dall’emergenza covid19*

Hai temuto il peggio, ma sei ancora in campo.
L’apertura, seguendo le nuove normative relative al mantenimento delle distanze sociali, si è rivelata una vera e propria spada di Damocle sulla tua testa.
Ti trovi quindi a dover scegliere: arrenderti o combattere (perchè, lo sai bene, nessuno ti verrà a salvare).
L’equipaggiamento previsto: mascherine, guanti, soluzioni disinfettanti, plexiglass.
Ma hai bisogno di più spazio...
Ecco allora il tuo alleato: il Comune di Torino che con la Delibera n. 1121/2020 disciplina l’occupazione, straordinaria e temporanea, del suolo pubblico, con relativa esenzione del canone C.O.S.A.P. fino al 30 novembre 2020.
Munito di buone intenzioni fai un brevissimo check:
– operi in un locale piano strada? Sì
– superficie lorda del locale: è uguale o inferiore a 250 mq? Sì
– posso occupare il suolo pubblico fino a 60 mq? Sì
Perfetto!
Considera che ci sono dei limiti da dover rispettare
– il suolo occupato dev’essere separato dalla viabilità;
– bisogna rispettare le condizioni di sicurezza secondo il
  Codice della Strada;
– eliminazione delle barriere architettoniche;
– normative igienico sanitarie
Ci siamo quasi, stai annuendo: rientri nel target previsto e stai già visualizzando la disposizione degli spazi.
Aspetta!
Sarebbe troppo semplice così: per quel che riguarda gli arredi questi dovranno essere compatibili con la sicurezza e non ostacolare l’utilizzo degli spazi viabili.
Mi sembra di sentirti mugugnare qualcosa… io mi limito a segnalarti che troverai a questo proposito la pubblicazione sul sito del Comune di Torino.
Troverai la soluzione: se sei arrivato a leggere fino qua vuol dire che nelle tempeste hai sempre preso la giusta decisione.
A questo punto invia una comunicazione al Comune di Torino tramite pec completa del modulo (allegato 1) che troverai nella sezione commercio del sito istituzionale.
Se hai un esercizio di somministrazione utilizza invece l’allegato numero 2 facendo attenzione a quanto messo in evidenza:
“la Comunicazione di cui all’allegato 2 NON può essere utilizzata per richiedere il rinnovo della concessione per il 2020 del dehor già autorizzato come stagionale nell’anno 2019.
La procedura per ottenere tale rinnovo è disciplinata dalla Deliberazione del Consiglio Comunale n 924 del 20 aprile 2020 e prevede la presentazione, esclusivamente via PEC, di apposita Istanza alla Circoscrizione competente per territorio che rilascerà il rinnovo della concessione.
La modulistica è reperibile sul sito delle singole Circoscrizioni. La concessione verrà rilasciata per un periodo massimo fino al 30 novembre 2020 .
Ai sensi della deliberazione di Giunta Comunale n 1050 del 22 maggio 2020 il rinnovo sarà rilasciato a titolo gratuito fino al 31 ottobre 2020 (quindi per il mese di novembre sarà applicato il canone Cosap previsto).
IN QUALSIASI CASO “costituisce motivo ostativo al rilascio del rinnovo della concessione l’esistenza di morosità del richiedente nei confronti del Comune“.
Se invece stai valutando di ampliarti contattaci a questo indirizzo https://www.studioimmobiliarebeca.it/contatti/
Utilizza il form per specificare la tua richiesta e sarai ricontattato per una consulenza personalizzata.
A presto.
Gianluca Capuano

Ph. Foto di Viaggiolibera

Copyright © 2020

Media Service Italia

SEO Torino & Web Design by Media Service Italia. Hosted by Media Hosting Italia